Close

Nuovo Omega Speedmaster Moonwatch: innovazione nella tradizione

venerdì 19 febbraio 2021

"Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità": con questo emozionato commento il mondo apprendeva in diretta che l'astronauta Neil Armstrong era il primo essere umano a camminare sulla luna.


Al suo polso, in quel leggendario momento, un orologio divenuto altrettanto leggendario: l'Omega Speedmaster 'Moonwatch'.


Oggi che questa icona orologeria ha appena subito il suo restyiling ufficiale (il modello del 1996 è rimasto sostanzialmente lo stesso per 25 anni), verrebbe da chiosare "Un piccolo passo per un orologio, un grande passo per gli appassionati del Moonwatch".

Infatti, le modifiche apportate alla nuova collezione sono nel segno complessivo della continuità stilistica.


Le novità più sostanziose riguardano tuttavia elementi di primo piano come il movimento e il bracciale, pur mirando a non alterare l'inconfondibile impronta estetica che rende questo celeberrimo cronografo sempre riconoscibile al primo sguardo.



Occorre subito dire che il new Moon è disponibilità in acciaio, in oro rosa e in oro bianco. Il modello in acciaio viene offerto a sua volta in due versioni:col vetro zaffiro o in esalite, con effetto vintage. Il primo monta lo zaffiro anche sul fondello, lasciando ammirare il nuovo movimento (di cui diremo oltre), ha il logo Omega applicato sul quadrante e il bracciale con le due maglie piccole lucide.

Il bracciale può essere sostituito da un cinturino in pelle - come per i modelli in metallo nobile.


Il secondo, col vetro esalite, vede il logo stampato sul quadrante e non applicato, il fondello è in acciaio e le maglie sono tutte satinate; il cinturino disponibile in alternativa al bracciale è in nylon.

Peraltro, mostrando grande considerazione nei confronti degli appassionati di questo segnatempo, le migliorie estetiche del quadrante citano particolari tipici ed apprezzati di alcuni modelli Omega del passato, e in alcuni casi denotano una certosina accuratezza filologica, come il ripristino del 'don', ovverosia il 'dot over ninety': il piccolo indice tondo della scala tachimetrica non si affianca al numero novanta, che rimane invece simmetricamente più in basso, da cui la definizione 'punto sopra il novanta '.



E un altro omaggio agli stilemi vintage è anche lo 'step dial', il quadrante non del tutto piatto, che in prossimità della minuteria esterna si abbassa, dando tridimensionalità e profondità all'insieme.

Se immutate rimangono le sfere delle ore e dei minuti, quella del secondi vede un piccolo ma elegante mutamento: la parte larga si sposta verso la fine della sfera, conferendo maggior slancio e armonia all'insieme.

Omega non cede poi alla tentazione modernista della ceramica, come nel modello Snoopy Award, e l'inserto della lunetta rimane in alluminio.

Ma veniamo invece ai due grandi cambiamenti: il bracciale è stato risagomato nella linea più snella delle maglie e nel rapporto tra larghezza all'attacco cassa, di 20 mm, e al fermaglio (decisamente più accurato e robusto), dove diventa largo solo 15 mm, risultando così rastremato verso il basso, con una linea alleggerita e più elegante.



Ed eccoci al cuore pulsante dell'orologio: il movimento. Abbandonati i calibri 1861 e 1863, il Moonwatch si dota del calibro 3861, che se condivide il 50 per cento dei componenti dei due precedenti e mantiene inalterata la frequenza di 21.600 a/h, porta finalmente su questo Speedmaster di serie il mitico scappamento Coassiale, vanto di Omega, con spirale in silicio, che gli assicura una resistenza alle interferenze magnetiche di 15000 Gauss e una precisione certificata dal Metas, istituto federale svizzero di metrologia, di 0/+5 secondi al giorno: affidabilità e precisione assai più performanti rispetto ai precedenti calibri.


E per settare al meglio l'orologio, il calibro 3861 prevede giustamente anche il fermo macchina, prima assente.

Le reazioni di entusiasmo degli appassionati del Moonwatch dimostrano che Omega ha colto ancora una volta nel segno con questo nuovo modello, che unisce un sostanzioso rinnovamento alla fedeltà allo spirito originario di un orologio leggendario.

top