Close

Basilea vs Ginevra: frattura nel mondo dell'alta orologeria?

venerdì 17 aprile 2020

Baselworld vs Waches & Wonders 2021

Il covid e le conseguenti misure restrittive nazionali  hanno reso impossibili, di diritto o di fatto, gli assembramenti pubblici e quindi le grandi manifestazioni fieristiche. Per noi appassionati di Alta Orologeria ovviamente il pensiero corre subito alla prossima fiera di Basilea.

A complicare ulteriormente la sua organizzazione, prevista per aprile ma già spostata a gennaio del prossimo anno a causa del virus, quest'anno ci si sono messe inaspettate ma pesanti incomprensioni tra l'organizzazione della fiera e alcune prestigiosissime Maison, come Patek Philippe, Chanel, Chopard, Tudor e Rolex.

I cinque brand hanno lamentato di non essere stati coinvolti nella decisione dello spostamento. E accusano l'organizzazione di non aver restituito i canoni di locazione.

Accuse rispedite al mittente da MCH group (organizzatore della fiera di Basilea), che afferma invece di aver agito con totale trasparenza e tende a considerare il tutto come “una giustificazione  per dare avvio ad un progetto pensato da tempo”, riferendosi implicitamente all'adesione delle case in rivolta al concorrente evento fieristico ginevrino.

E’ infatti del 14 aprile la notizia che le cinque case orologiere hanno dato vita ad un nuovo progetto, elaborato insieme alla Fondation de la Haute Horlogerie, storica organizzatrice  del Salone ginevrino 'Watches and Wonders' (già SIHH), per un evento parallelo a quest'ultimo, negli stessi giorni e nella stessa città.

Arriviamo così alla separazione, improvvisa o studiata, che negli intenti delle cinque grandi maison 'ribelli' dovrebbe dar vita ad una nuova manifestazione che metta al centro una visione comune, esalti la fiducia e la passione per l’orologeria svizzera, lasciando alle proprie spalle i “problemi irrisolti e le discussioni” con l’organizzazione di Basilea di cui ha parlato Thierry Stern, Presidente di Patek Philippe.

Per gli appassionati, questo significa un intero anno in attesa di novità.

Il 2021 promette però di premiare la loro pazienza, con due eventi antagonistici ma potenzialmente complementari: da una parte Ginevra e i 'cinque', con un evento tutto nuovo in contemporanea con  Watches & Wonders, con l’idea di “Promuovere al meglio i valori e gli interessi dell’alta orologeria svizzera”.

Dall'altra Basilea e Baselword, giunta dopo una storia gloriosa ad un drammatico bivio tra rinnovamento e declino, considerando anche le recenti defezioni del gruppo Swatch e di marchi di rinomanza mondiale quali Bulgari e Gucci. Di qui l'esigenza e la proposta di una  prospettiva nuova, e la decisione di  puntare su “Orologi e gioielli che non si basino principalmente sulla tradizione ma sull’innovazione”; 

Basilea vs Ginevra, fine di un’epoca, inizio di un’era?

Come ha sottolineato Thierry Stern: “La vita evolve costantemente, le cose cambiano e le persone mutano a loro volta, quello che era giusto ieri, può non esserlo oggi”.

top