Close

RSS

Astrua Magazine

Omega: uno sguardo ai nuovi modelli 2020 -giovedì 24 settembre 2020
Omega: uno sguardo ai nuovi modelli 2020Omega, fondata nel 1848 dal maestro orologiaio Louis Brandt a La Chaux de Fonds, impiegò pochi decenni a diventare il primo produttore di orologi svizzeri. Oggi - da un punto di vista numerico - le cose sono cambiate, ma la Maison svizzera rimane saldamente tra le marche più amate dagli appassionati. Il legame di Omega con il cuore stesso dell'orologeria meccanica, ovverosia il movimento, è dichiarato dal nome stesso della casa, mutuato dal calibro 19 linee 'Omega' creato nel 1894, e la vocazione tecnica della maison continua a percorrere tutta la sua storia.
Submariner, dagli abissi con stileLa fornace incandescente arde a mille gradi centigradi. Il maestro vetraio vi infila il crogiuolo con un gesto sicuro, lo stesso da più di dieci secoli. Al suo interno la purissima sabbia silicea si trasforma grazie al calore: fonde liquefatta e rinasce come araba fenice in un caleidoscopio iridescente di magma colorato. Il Maestro compie allora l'atto creatore per eccellenza, il gesto che riecheggia la stessa creazione biblica dell'uomo: imprime il proprio soffio vitale con la canna nella lava vitrea fumigante, e poi la forgia sapiente con strumenti ancestrali, e di nuovo soffia e modella il vetro ancora morbido, duttile, e gli dona la forma finale.
Submariner, dagli abissi con stile. -venerdì 11 settembre 2020
Submariner, dagli abissi con stileUna donna bellissima esce dalle acque. Venere del Botticelli a parte, alla generazione che riconosce in Sean Connery l'unico James Bond possibile questa immagine evoca un solo nome: quello di Ursula Andress che fa la sua comparsa tra le onde in '007 - Licenza di uccidere' sfoggiando un conturbante bikini bianco. Parliamo di un film che si è rivelato una vera e propria fabbrica di miti: oltre ai due citati protagonisti, come non ricordare il malefico dottor No e, non ultimo, l'orologio che il formidabile agente segreto al servizio di Sua Maestà portava al polso sia con la muta da sub sia allacciato sotto la manica di uno smoking.
Novità Rolex 2020 -venerdì 4 settembre 2020
Novità Rolex 2020In questi tempi complicati, in cui le fiere orologiere diventano virtuali e le grandi maison si affidano al web per presentare le proprie novità, in attesa - si spera - di un 2021 in cui tornare a toccare con mano gli orologi dei nostri sogni, Rolex non poteva lasciare gli appassionati di tutto il mondo a bocca asciutta, e - dopo alcuni mesi di studiato silenzio che ha sapientemente surriscaldato le aspettative - ha infine presentato, il primo settembre, i suoi tanto attesi nuovi modelli, per la gioia degli ammiratori della casa coronata.
Dupont e la scintilla del gustoSul magazine di Astrua capita talora di avere la fortuna di raccontarvi un orologio che ha una storia così importante che l'articolo si scrive praticamente da sé, senza nessun vol pindarico o sforzo di fantasia da parte dell'estensore di queste righe. Questo succede (purtroppo non così spesso quanto vorremmo noi appassionati) quando un orologio nasce direttamente nella leggenda, senza costruzioni di marketing posteriori, cioè quando il motivo per cui viene creato, il suo utilizzo pratico e le gesta di chi lo porta al polso si fondono in un'unica, gloriosa pagina di Storia (sì, quella con la S maiuscola). Il mito di Officine Panerai nasce ufficialmente nel 1941 così, forgiato dalle reali esigenze belliche, e sublimato dall'eroismo del manipolo di arditi che lo rese celebre.
Dupont e la scintilla del gusto -venerdì 31 luglio 2020
Dupont e la scintilla del gustoQuando Hollywood sapeva ancora creare personaggi maschili memorabili, archetipi di una virilità seducente, legata allo charme più che alla fisicità, uno dei gesti più semplici e al tempo stesso affascinanti del protagonista era l'accensione disinvolta della sua sigaretta - o di quella di "lei" - con un movimento preciso ma noncurante: la scintilla scaturita dall'accendino lasciava presagire il dominio sicuro ed elegante del mondo.
Il volo delle ore: l'orologio da aviatore IWCA differenza di quanto opinava il naturalista settecentesco Jean Baptiste de Lamark, nel mondo naturale l'uso non determina la specie: i cambiamenti di un singolo organismo non passano infatti geneticamente alle generazioni successive. Ma c'è un altro mondo, altrettanto affascinante, dove il principio lamarckiano funziona perfettamente, ed è quello dell'orologeria, nel quale le modifiche strutturali di un orologio, dovute al suo utilizzo specifico, da sempre diventano stilema capostipite di lunghe serie di discendenti.
Il Tempo racchiuso nella Scatola -venerdì 17 luglio 2020
Il Tempo racchiuso nella ScatolaUna civiltà è contraddistinta dalla capacità di inventare, custodire e tramandare: non solo tecniche, saperi e tradizioni, ma anche oggetti. E quanto più prezioso è ciò di cui ci prendiamo cura, maggiore è l'attenzione con la quale selezioniamo lo scrigno che lo contiene. Per questo motivo, nel 1989 Sandro Colarieti, collezionista di Patek Philippe, fece evolvere le scatole in cui teneva riposti gli orologi della sua collezione in una piccola serie di rotori, che presentò nel 1990 proprio alla blasonata maison ginevrina.
Il fascino senza tempo dello stile Pasha -venerdì 10 luglio 2020
Il fascino senza tempo dello stile PashaSul nostro magazine abbiamo già avuto modo di soffermarci su segnatempo mitici legati a figure leggendarie: spesso la storia dell'orologeria si è intrecciata con quella del costume grazie a personaggi famosi, i quali indossando un determinato modello - per gusto e scelta personale - ne divenivano di fatto testimonial, fino ad incarnarlo agli occhi degli appassionati e a dargli talora, involontariamente, il proprio nome: uno per tutti, si pensi a Steve Mc Queen con Rolex. Con il Pasha di Cartier, oggetto del nostro racconto di oggi, le cose sono andate in maniera diversa. Fu il committente stesso a commissionare l'orologio che alla fine ne prese il nome, un orologio di cui purtroppo alla fine si sono perse le tracce.
Quando il polso si cinge di creatività ed eleganza: i cinturini AstruaIl cinturino è la prosecuzione dell’orologio con altri mezzi. Ci pare che questa premessa – paràfrasi della celebre definizione di Von Clausewitz sul rapporto tra diplomazia e arti belliche – ci aiuti a definire chiaramente il ruolo fondamentale del cinturino nel completamento della personalità di qualsiasi segnatempo.
top