Close

Patek Philippe 5205G: il calendario annuale che avrebbero voluto anche i Maya

lunedì 24 aprile 2017

 

Patek Philippe 5205G: il calendario annuale che avrebbero voluto anche i Maya

 

patek philippe 5205GPatek Philippe 5205G - Che cos'è un calendario annuale? Nel linguaggio orologiero, si tratta di una complicazione meccanica che permette all'orologio di indicare correttamente la data in tutti i mesi dell'anno, tranne che a febbraio, senza dover modificare le impostazioni manulamente, perché questo orologio già da solo distingue i mesi di 30 da quelli di 31 giorni, a differenza di quelli dotati di semplice indicazione della data (e talvolta anche del giorno della settimana), che contano sempre 31 giorni e che, cinque volte all'anno, vanno modificati (magari recitando a memoria la filastrocca "trenta dì conta novembre..", per non sbagliarsi).
 
Ai clienti, per semplificare, talora spieghiamo che il calendario annuale è un "perpetuo meno uno", poiché il calendario perpetuo invece riconosce anche la specificità di febbraio, anche negli anni bisestili (almeno fino al 2100, quando, Maya e altri menagrami permettendo, anche gli orologi a calendario perpetuo andranno modificati perché  si tratterà di un anno non bisestile, per ragioni che in questo blog sarebbe lungo e off topic spiegare).
 
E chi meglio di Patek Philippe, che fino a pochi anni fa deteneva un brevetto esclusivo su questa complicazione, può a pieno titolo rappresentare al meglio il calendario annuale? Il modello che vi presentiamo oggi, il Patek 5205G è un calendario annuale con fasi di luna semplicemente bellissimo.
 
Delle sue particolarità tecniche abbiamo scritto, vi lasciamo all'immagine di questo segnatempo di rara raffinatezza, che ha la caratteristica, rispetto ad altri modelli analoghi della Maison ginevrina, di indicare la data, il giorno e il mese tramite tre finestrelle.


top