Close

Montblanc: un cronografo per stupirvi

mercoledì 26 aprile 2017

 

Montblanc: un cronografo per stupirvi

 

Montblanc Quando, nel 2008, fa, tornammo dal salone Sihh di Ginevra, un nostro caro e affezionato cliente, che ogni anno ci viene a trovare dopo le fiere orologiere, ci chiese come al solito quale orologio ci avesse impressionato di più.

Immaginatevi la usa espressione quando gli rispondemmo "Il nuovo cronografo di Montblanc".

Nel salone in cui danno il meglio di sé marchi storici e gloriosi come Vacheron Constantin, Jaeger Le Coultre, Lange e Sohne, Iwc, Panerai, Cartier (solo per citarne alcuni), noi eravamo rimasti colpiti dall'orologio di una casa gloriosa e conosciuta sì, ma fino a quel momento solo per essere la produttrice degli strumenti di scrittura più agognati al mondo?

Ebbene sì. Senza nulla togliere a quei blasonati alfieri della Grande Orologeria, fu proprio il fatto che un "parvenu" (del settore orologiero, sia chiaro) come Montblanc potesse presentare un orologio così bello e importante a destare la nostra ammirazione. Sono passati pochi anni, e proprio di recente Montblanc è diventata, con nostra soddisfazione, una 'nostra' marca. Ricordando quell'episodio, abbiamo quindi avuto modo di poter ammirare, insieme a quel nostro cliente, proprio il cronografo automatico di cui ci eravamo invaghiti, seppur nella versione automatica in acciaio, a doppio fuso orario.

E' il cronografo Nicolas Rieussec, così chiamato in omaggio all'inventore di questa complicazione, un orologiaio parigino che nel 1821 creò un meccanismo in grado di scrivere letteralmente sul quadrante il tempo trascorso, grazie a una riserva di inchiostro collegata alla sfera della cronografia, che lasciava così al passaggio un segno, la cui lunghezza dava una indicazione della durata dell'evento. Anche oggi che i cronografi non "scrivono" più sui quadranti, qualcuno ha già notato la felice coincidenza di un cronografo, cioè uno scrittore del tempo, prodotto proprio da Montblanc, che di strumenti di scrittura è la regina indiscussa.
Ma anziché limitarsi a un prodotto con uno stile unico e un nome altisonante, alla Montblanc hanno fatto sul serio, creando un capolavoro. Orologio  eccentrico ma assolutamente sobrio, con il quadrante delle ore decentrato in alto, e le indicazioni discrete della data e del disco giorno/notte a lato, in due piccole feritoie.

La sfera del secondo fuso è nascosta da quella 'normale' delle ore, e sbuca solo se richiesta, con un movimento della corona. Un'altra particolarità estetico/tecnica è rappresentata dai due contatori dei secondi e dei minuti del cronografo, posti sulla stessa linea orizzontale sotto il quadrante delle ore. Le loro due sfere sono tenute da un unico e suggestivo ponte in acciaio, a vista, applicato sul quadrante. Ma, avviando il cronografo, ci accorgiamo che non si tratta solo di una invenzione "scenografica", perché quel ponte tiene serrate le sfere dei due contatori, che rimangono immobili.
A muoversi sono invece gli stessi quadrantini, in realtà due dischi che ruotano intorno al proprio asse a indicare i secondi e i minuti passati.

Scelta davvero originale e vincente. Se ciò non bastasse, considerate che parliamo di un cronografo monopulsante, con un unico tasto che avvia, stoppa e resetta la funzione crono. Non siete ancora soddisfatti?
Allora aggiungiamo che lo smistamento crono è effettuato da una ruota a colonne (apprezzatissima dagli appassionati di bella orologeria) e che l'innesto è a frizione verticale, che limita gli attriti e rende più sicura l'entrata in gioco della ruota dei secondi crono. Sono tecnicismi?

E allora che dire della riserva di carica di più di 70 ore, assicurata da un doppio bariletto?
Abbiamo volutamente lasciato per ultimo il boccone più goloso: il movimento di cui stiamo parlando, anziché essere la rielaborazione di un pur ottimo valjoux 7750 - scelta che fanno moltissime case blasonate - è il movimento di manifattura r200, a vista sul fondello (e merita proprio di essere visto, in effetti).

A questo punto, ci pare quasi inutile confessarvi che, a parte tutto ciò, troviamo questo orologio semplicemente bellissimo. Ma questo, essendoci qui a fianco la sua immagine, potevate vederlo anche da soli....

 

top