La Storia di Tudor

 

 

Gli appassionati di orologeria, quando pensano a performance ed affidabilità congiunte ad un favorevolissimo rapporto qualità-prezzo, hanno un sicuro punto di riferimento: TUDOR.

Satellite autonomo e prestigioso della galassia Rolex - il cui nome è garanzia della qualità estrema di questa Maison - Tudor è da molto tempo assai apprezzata dal grande pubblico che premia un'offerta estremamente qualificata di modelli e materiali.

Nel febbraio del 1926, la casa di produzione e vendita di orologi “Veuve de Philippe Hüther” registra il Marchio “The Tudor” per conto di Hans Wilsdorf. Stabilitosi a Ginevra, Wilsdorf ne acquisisce dal titolare i diritti in esclusiva.

Nel 1952 viene lanciato il TUDOR Oyster Prince, introdotto da una campagna pubblicitaria per l’epoca molto intensa e originale, che non si limita, come era allora consuetudine, a rappresentare e a descrivere il prodotto. Le doti di resistenza, affidabilità e precisione del modello vengono infatti sottolineate, oltre che in un testo ricco di dettagli, anche attraverso immagini di uomini che operano in condizioni estreme con un TUDOR al polso, una scelta meno convenzionale rispetto alle rappresentazioni sportive. Queste immagini forti, associate alla credibilità del prodotto, contribuiscono a dare stile e personalità agli orologi TUDOR, riflettendone il concetto di modernità e affidabilità e lanciandoli ben oltre il contesto specifico in cui vengono presentati.

Nel 1954, TUDOR imbocca una strada nuova che contribuirà a plasmare la sua leggenda. È in quel preciso anno, infatti, che vede la luce il primo orologio subacqueo del Marchio: il TUDOR Oyster Prince Submariner referenza 7922.

Nel 1970, con il lancio del suo primo modello meccanico a carica manuale, il cronografo Oysterdate, il Marchio colpisce da subito l’immaginario degli appassionati per l’uso singolare dei colori vivaci e per la scelta dei caratteristici indici pentagonali.

Tutti i TUDOR sono equipaggiati da un movimento meccanico a carica automatica e sono disponibili con una ricca scelta di quadranti.

Molte le linee: dai più eleganti Glamour ai grintosi modelli Grantour e Fastrider (quest'ultimi disponibili anche con cassa in ceramica), ai professionali Pelagos per gli appassionati degli abissi, fino agli Heritage, orologi 'tributo' alla storia della Casa.

 

Tutta la collezione degli orologi TUDOR è visibile presso i negozi Astrua 1860, Rivenditori Ufficiali ed Autorizzati TUDOR.

 

< Ritorna al catalogo TUDOR

 

 

top