Close

I cinque "Must Have" del Portagioie

martedì 6 marzo 2018

 

Ci sono gioielli che non passano mai di moda e che ogni donna dovrebbe avere nel proprio portagioie. Alcuni sono semplici monili che possono completare con un tocco di luce il proprio look, altri, invece, sono preziosi entrati nell’immaginario come dei must have. Questi gioielli sfoggiati senza timore vanno sempre bene, in qualsiasi occasione, al pari di un tubino nero.

 

BRACCIALE TENNIS

Gli addetti al settore sanno bene che è un bracciale a rivière flessibile, composto da una fila di diamanti taglio brillante. Il nome “tennis” è legato a un aneddoto della campionessa Chris Evert che durante un match degli US Open, nel 1987, perse il suo portafortuna in campo e così chiese di interrompere la gara. La sportiva doveva assolutamente cercare il suo “tennis bracelet”.

 

 

 

IL FASCIONE

Compatto e resistente, è l'anello da indossare tutti giorni. Semplice in oro o impreziosito da diamanti, rubini, zaffiri e smeraldi.

 

 

 

ORECCHINI A CERCHIO

Gioiello che appartiene alla cultura popolare, indossati da cantanti come Cher negli anni ’60 e da Madonna negli anni ’80. Da avere nel portagioie la versione mini o maxi, d’oro o in platino. Nella quotidianità sono perfetti.

 

 

 

 

PERLE

Bracciali, orecchini o collane. Si può giocare sull’abbondanza o con le versioni minimal chic. Usatissime in epoca vittoriana fino a Coco Chanel che le amava, anche come gioiello fantasia, oggi possono dare un tocco chic a un look un po’ casual.

 

 

 

ORECCHINI PUNTO LUCE

Piccoli e di diamanti. La scelta del taglio è davvero importante, perché può esaltare la brillantezza. Sono un passepartout che con la sua semplicità può risolvere diversi dilemmi in fatto di abbinamenti.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: GIOIELLI VALTER FRANCO RICCI IN ESCLUSIVA PER ASTRUA 1860

top